Interferometria e codice Python

Spread the love

Interferometria: tecnica utilizzata in fisica per dedurre proprietà della materia o di campi attraverso l’interferenza delle onde. L’interferometria è utilizzata per esempio negli ologrammi per identificare variazioni anche piccolissime intervenute nel tempo della forma di un oggetto e in astrofisica per rilevare le forme di oggetti molto lontani. Questo articolo rappresenta un “ground breaking work” perché per la prima volta si è visto davvero la forma di un buco nero lontanissimo attraverso il suo disco di accrescimento così come era stato previsto dalla teoria.

Ecco un’istantanea dell’articolo che descrive l’algoritmo sviluppato da Katie Bouman e altri (due del MIT, due di Harvard e uno di Google) che è stato utilizzato per ricomporre l’immagine del buco nero.

Screenshot dell'articolo sulla ricostruzione dell'immagine del buco nero attraverso la tecnica di interferometria chiamata VLBI

L’articolo risale al 2016, era stato presentato alla IEEE Conference on Computer Vision and Pattern Recognition ed è stato reso di dominio pubblico grazie alla Computer Vision Foundation. In calce il link al pdf dell’articolo e anche il link a Github con i sorgenti del software di analisi utilizzato per produrre l’immagine del buco nero. Tra i contributi della Bouman ad esempio il commit #73. Ma come tutti i progetti importanti, ci hanno lavorato in tanti 😊

https://www.cv-foundation.org/openaccess/content_cvpr_2016/papers/Bouman_Computational_Imaging_for_CVPR_2016_paper.pdf

https://github.com/achael/eht-imaging

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.