Pillole Mirthconnect/NextGen: un semplice canale di echo

Spread the love

Costruiamo un semplice web service con Mirth che acquisice la request e ne ripropone il contenuto nella response (il comportamento del comando Unix echo)

Configuriamo per ingresso e uscita il tipo di file XML (oppure raw):

Definiamo come Source il componente Web Service Listener:

Ho scelto una porta 7100 per poi poterla collegare ad internet con un Reverse Proxy Apache.

È importante impostare la Response: si può fare anche dopo aver scritto la destination (anzi, così ci ritroviamo la viariabile che contine il valore da ritornare già nella combo, in questo caso response).

Per i rimanenti parametri lasciamo default. In particolare il nome del servizio da chiamare sarà Mirth. Quindi l’url di invocazione sarà qualcosa del tipo

https://betaingegneria.it/services/Mirth

Definiamo quandi una destination di tipo Javascript Writer e scriviamo questo programma:

Qui carichiamo una variabile javascript locale “text” con il contenuto grezzo del messaggio in entrata; lo scriviamo quindi nel logger (per controllare il traffico) e resitutiamo lo stesso valore alla mappa del canale nella variabile response.

Dopo aver scritto questo frammento potremo ritrovare la variabile response nella combo box di configurazione della Source – come visto prima.

A questo punto deployamo il canale e testiamo con SoapUI:

Ecco realizzato un webservice di echo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.